NEWS del 23 marzo 2019

NOTIZIARIO C.A.I. 23 marzo 2019 – a cura di Marusca Piatta
Sezione Valtellinese – Sondrio
Sede sociale: Via Trieste, 27 Sondrio (tel. e fax: 0342-214300)
Email: info@caivaltellinese.it ; http://www.caivaltellinese.it
Presidente: Paolo Camanni
I soci che hanno notizie o avvisi da pubblicare sul sito della Sezione, indirizzino a:
info@caivaltellinese.it
Riccardo Tagni: tagriccardo@gmail.com
Laura Gianesini: lauragianesini13@gmail.com
Apertura della sede: martedì e venerdì dalle ore 21 alle 22.30
* * * ********************************************************************************************************
23 MARZO 2019
UMBERTO FLEMATTI
La storia di Umberto (Robert) Flematti
Ore 19.00 – Cena di solidarietà presso Polifunzionale di Spriana
Prenotazione entro Giovedì 21 Marzo 2019 telefonando a: 0342.512557 – 347.4228696 –
335.7566755
Ore 21.00 ˜ Sala Polifunzionale di Spriana
• Proiezione del fi lm “Ciao, Namasté” di Mario Corradini
• Proiezione del fi lm “Le voyage d’Umberto” del Team Les Collets
• Consegna del riconoscimento dell’Unione dei Comuni di Spriana e Torre Santa Maria a
Umberto Flematti
Presenta: Giuseppe (Popi) Miotti
Nel 1946 un bambino di quattro anni prendeva per mano sua madre e il fratello e partiva da Spriana alla
volta dei Pirenei, per ricongiungersi col padre che lavorava laggiù. Fu un viaggio simile a quello di tanti
migranti odierni, compreso un respingimento al valico del Piccolo San Bernardo. Umberto Flematti
sarebbe poi divenuto celebre come Robert, uno dei migliori scalatori francesi di fi ne anni ‘60, compagno
di cordata di René Desmaison in alcune epiche imprese.
 
*************************************************************************************************************
58° Trofeo Morelli
Alla memoria di Flaminio Benetti
Domenica 10 marzo, nella cornice della nostra Valmalenco, si svolta la 58° edizione dello storico trofeo
Morelli, gara di sci di Fondo non competitiva aperta a tutti dai più piccini a “vecchi” appassionati.
Il tempo ci ha consentito anche qualche raggio di sole, mantenendo quel poco di neve rimasta, in questa
arida stagione, in buone condizioni permettendo a tutti gli Atleti di dare il meglio di loro stessi.
La gara si è mantenuta, come tradizione vuole, in un clima sereno e goliardico, disponibile alla famiglie
che hanno raccolto favorevolmente l’invito, accompagnando un nutrito numero di bambini e ragazzi che
hanno colto con sano impegno competitivo la manifestazione.
Bellissima, quasi commovente la gara dei bambini più piccoli, così come quella dei poco più grandi, che
nei diversi percorsi, con grande impegno hanno tutti concluso la gara, come del resto anche quella della
coppia di due ultraottantenni che hanno concluso la staffetta, passo alternato e pattinato, senza colpo
ferire.
La giornata ha assunto anche un significato particolare perché è stata ulteriore occasione di ricordo e
ringraziamento a Flaminio Benetti, che nel suo trascorso, oltre a tutte le altre attività e cariche all’interno
del CAI, è stato Atleta – Organizzatore e promotore proprio di questo Trofeo, pertanto la Sezione gli ha
dedicato un’apposita Targa che ha consegnato alla Famiglia, tutta presente.
Dopo le premiazioni che hanno visto i Bambini ed i Ragazzi i veri protagonisti della giornata con premi
per tutti, per chi ha voluto e potuto c’è stata un ottima conviviale servita nel ristoro.
Un sincero ringraziamento va a tutti gli Organizzatori, ai Maestri di Sci ed al Ristoro che hanno permesso
di completare al meglio tutta la giornata.
 
*************************************************************************************************************
META: ANELLO CULMINE DI DAZIO
Data 24 marzo
Tempo di percorrenza 4 ore complessive
Difficoltà EE
Dislivello 670 m
Quota massima 913 m
Descrizione percorso
Dalla chiesa di Paniga si imbocca il ripido sentiero per l'abitato di Porcido. Si prosegue verso il
Culmine di Dazio dal quale si può ammirare il fondo valle e la testata della Val Masino. Si rientra
percorrendo il sentiero sul versante opposto che riconduce all'abitato di Paniga.
Attrezzatura Da escursionismo
Ritrovo Piazzale Ristorante Baffo a Chiuro alle ore 8.00
Coordinamento
CAI Teglio 3473578756
Martinelli Gianluigi – Giana Gemma
Altre informazioni Spostamento tramite auto propria e pranzo al sacco.
 
*************************************************************************************************************
META: Ciaspolata al Passo di Campagneda Valmalenco
Data 24 marzo
Tempo di percorrenza 3 ore
Difficoltà E-RN
Dislivello salita 625 m
Quota massima 2615 m
Descrizione percorso
Passo di Campagneda, confine tra Italia e Svizzera che unisce la Valmalenco e Val di
Canciano. Panorama sull’Engadina e Valmalenco, tappa per la salita al Pizzo Scalino o per
raggiungere il Pizzo Canciano. Partenza per la meta e ritorno per pranzo al rifugio.
Attrezzatura Da escursione invernale e ambiente innevato Ritrovo Parcheggio di fronte albergo
Schenatti Sondrio ore 7.20
Coordinamento
Pozzi Giuseppe 340 4084917
Fausto Leusciatti 320 4337798
infocaiberbenno@gmail.com
Altre informazioni
Salita a Campo Franscia e riordino gruppo. Trasporto mezzi propri consigliato 4×4. Vitto al
sacco o rifugio con prenotazione.
 
*************************************************************************************************************META: Ciaspolata al Piz Grevasalvas – Plaun da Lej (CH)
Data 31 marzo
Tempo di percorrenza Salita ore 4.00 – Discesa ore 3
Difficoltà RN WT4 (valutazione C.A.S.)
Dislivello salita 1132 m
Quota massima 2932 m
Descrizione percorso
Piz Grevasalvas, gita impegnativa fattibile con buone condizioni meteo e neve assestata. Dopo
aver raggiunto l’abitato di Grevasalvas, si procede verso il Lej Nair e la cima con pendenze
diverse e impegnative. Dalla cima il panorama spazia a 360° sui monti Italiani e Svizzeri, sul
gruppo del Bernina, Disgrazia e Badile.
Attrezzatura: da escursione invernale e ambiente innevato, Artva, pala, sonda
Ritrovo Piazzale mercato Berbenno ore 6.00
Coordinamento
Pozzi Giuseppe 340 4084917
Bruna Sarotti 373 5086943
Fontana Ugo 335 6886839
Fausto Leusciatti 320 4337798
infocaiberbenno@gmail.com
Altre informazioni
Vitto al sacco. Trasporto con mezzi propri
 
*************************************************************************************************************
 
ATTENZIONE QUESTA ESCURSIONE E’ STATA RINVIATA AL 14 APRILE
 
 
META: ZUCCO DI SILEGGIO
Data 31 marzo
Tempo di percorrenza 3-4 ore circa
Difficoltà EEA
Dislivello 1300 m circa
Quota massima 1373 m
Descrizione percorso
In treno a Mandello. Quindi a Somana e Sonvico. A S.Maria nella Val di Era deviazione per
Zucco di Sileggio su sentiero ripido. Tratti attrezzati e doppia scala verticale. Si prosegue per
Ortanella per poi scendere a Varenna.
Attrezzatura: da escursionismo con set da ferrata, casco e imbrago
Ritrovo Stazione di Sondrio, ore 7.20
Coordinamento Enrico Pelucchi – Stefano Bartesaghi
 
*************************************************************************************************************META: Monte Vago
Data 31 marzo
Descrizione percorso
Monte Vago m 3057 (Livigno), dislivello salita 1050 metri partendo dall’albergo Forcola, tempo
di salita 3/4 ore circa, difficoltà MS
Coordinamento Pietro Urbani

Written by