STOP al piombo

A tutti i soci CAI e a tutti coloro che hanno a cuore la difesa degli ambienti

Perché una petizione per proibire l’uso del piombo nelle munizioni da caccia?

Numerose associazioni ambientaliste, tra cui il CAI e la TAM Lombardia in coerenza col Nuovo Bidecalogo, hanno promosso la petizione per la messa al bando dell’uso di proiettili al piombo nella caccia agli ungulati in quanto causa di avvelenamento e morte dei rapaci. La petizione vuole essere una sollecitazione all’Amministrazione Provinciale affinché nel Piano Faunistico Venatorio, che dovrà essere approvato, venga garantita la proibizione nell’uso dei proiettili al piombo per la caccia. L’iniziativa è nata in provincia di Sondrio, sulla base di indagini e studi effettuati da eminenti centri di ricerca, a fronte dei numerosi casi che sono stati registrati di avvelenamento di aquile e avvoltoi. Infatti nei visceri di ungulati ritrovati si è accertata la presenza di molte schegge di piombo. Inoltre in molte aquile ritrovate morte o in stato di sofferenza si è riscontrata la presenza di avvelenamento da piombo dovuto all’ingestione di cibo proveniente da visceri o carcasse di ungulati abbattuti. Con la petizione si vuole inoltre sensibilizzare l’opinione pubblica all’importanza della difesa dell’ambiente e di tutte le specie che lo abitano e lo rendono vivibile anche per noi umani.

Sperando nella vostra condivisione e sensibilità vi invitiamo pertanto ad aderire all’iniziativa firmando la petizione http://chng.it/vxYRyXxwVv

Pagina Facebook https://www.facebook.com/stopalpiombosulleAlpi

Written by